La Camera Penale di Vercelli è stata costituita il 23.03.1998, con bozza di statuto approvato in pari data e con primo consiglio direttivo eletto contestualmente.
Esso era composto dagli avv. R. Scheda, M. Mussato, M. Perazzo, P Guglielmina, C. Raina e M. Somaglino: la Camera Penale contava in allora 25 avvocati membri.
La prima riunione del Consiglio Direttivo si svolgeva il 30.03.1998.
Nella ricorrenza del ventennale di vita della nostra Camera Penale, vi sono alcune tematiche di assoluto rilievo nelle quali si è realizzato non solo ad un costante e proficuo impegno di tutti gli iscritti e dell’Organo Direttivo, ma pure ad una concreta sinergia con la magistratura ed il personale giudiziario ed amministrativo del Tribunale.
Quanto sopra è stato sempre finalizzato a perseguire e raggiungere determinati obiettivi in ambito giudiziario e, specificamente, difensivo, tra cui:
1) TURNI DIFESE D'UFFICIO: primo impegno della Camera Penale di Vercelli è stato quello di occuparsi (unitamente al consiglio dell'ordine) delle difese d'ufficio, con l'istituzione di un elenco di difensori e dei turni delle difese, il tutto dopo vari studi compiuti in ordine alla scelta del metodo per creare la turnazione (da parte dell'Avv. Gaeta)
2) INTRODUZIONE UDIENZA FILTRO: problematica emersa a partire dal 12.11.1999 e arrivata positivamente a definizione nel settembre 2002: con tutti i vantaggi nell'ottica di organizzazione delle udienze e nello svolgimento delle stesse;
3) SCUOLA DI FORMAZIONE DEL DIFENSORE D'UFFICIO, creata nel 2003 in collaborazione con la Camera Penale di Novara. La prima esperienza si ebbe nell’ anno 2003/2004; successivamente nel 2006; ora è stata avviata la scuola biennale 2018/2019.
4) NECESSITA' CREAZIONE UFFICIO URP presso la PROCURA della Repubblica (2007), finalizzato alla risoluzione delle problematiche dei tempi di attesa per avere disponibilità dei fascicoli processuali
5) Introduzione dell’OBBLIGO di FORMAZIONE PERMANENTE: l’attività di organizzazione dei convegni formativi in materia penale ha visto come relatori sia Colleghi che Magistrati, non solo del Foro vercellese, i cui contributi ed interventi sono altresì spesso stati pubblicati sul sito dell’UCPI.

Da ultimo è stato stipulato un accordo di collaborazione con l’Ordine degli Avvocati e la Camera Civile in data 16.01.2018
6) (2011/2014) PATROCINIO A SPESE DELLO STATO: impegna da sempre la Camera Penale in punto congruità importi liquidazione delle parcelle, tempi di liquidazione e pagamento. Significativa, al riguardo, il contributo prestato per la sottoscrizione di un Protocollo in data 01.08.2011 tra il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati  e il Tribunale, contenente griglie con importi predeterminati per ipotesi base di patteggiamento, giudizio abbreviato e procedimenti definiti con una sola udienza (oblazioni, remissione querela, 129 c.p.p).

Gli importi di cui alle griglie sono stati modificati in aumento nel 2014, a seguito dell'introduzione dei nuovi parametri forensi.
7) Acquisto monitor per le aule di udienza penale, al fine di consentire l’immediata verifica delle verbalizzazioni da parte dei legali.
8) Questione sovraffollamento carceri, con adesione ai principi richiamati dall’UCPI a livello nazionale.
Nel solco finora tracciato in questi ultimi 20 anni, la Camera Penale continua a rappresentare un forte strumento di coesione nella categoria forense, nonché di dialogo con gli altri referenti nell’ambito della Giustizia e della sua amministrazione.